Alluce rigido

L'alluce rigido è l'esito di un processo degenerativo a carico dell'articolazione metatarso falangea del primo raggio. 

L'alluce perde la mobilità incapace di flettersi (indossare scarpe con tacco) ed estendersi. Può essere causato da un trauma o da microtraumi ripetuti, oppure il naturale invecchiamento delle cartilagini con degenerazione progressiva verso l'artrosi. 

La sintomatologia varia dalla rigidità articolare al vero e proprio dolore acuto; di solito l'alluce è molto dolente al mattino o dopo qualche attività fisica, anche modesta (ad esempio una passegiata).

 
 

Nella fase conclusiva della patologia l'articolazione può essere completamente distrutta e divengono difficoltosi anche i movimenti più semplici, come infilare le scarpe o compiere pochi passi. Tutto questo può essere fonte di invalità e ridurre notevolmente l'autonomia della persona.

 

Esistono tre principali tecniche chirurgiche in base all'età ed alla gravità della lesione.

 

Cheiloplastica: che consiste nella pulizia di tutti gli osteofiti che impediscono il movimento associata o meno all'osteotomia del metatarso e della 1° falange con tecnica mininvasiva percutanea, in modo da modificare l'orientamento delle superfici articolari ed evitare così il progressivo consumo delle superfici articoalri.

 

Sostituzione protesica delle superfici articolari che ripristina una congruenza tra due superfici in avnazata degenerazione.

Artrodesi della Metatarso-falangea, che impedisce lo sfregamento delle superfici articolari artrosiche.

 

Nei casi più gravi di degenerazione artrosica della metatarso-falangea, si utilizzano delle protesi, che possono essere totali (che sostituiscono entrambi i capi articolari) o parziale (sostituendo la porzione distale quindi la base della F1 oppure solo la porzione prossimale dell'articolazione, quindi la testa del 1° metatarso.

La procedura che io preferisco quando possibile è la sostituzione della base della F1, con protesi metallica (vedi foto 1b), oppure in casi particolari con uno spaziatore riassorbibile in due anni che permette di mantenere e migliorare la funzionalità dell'articolazione eliminando il dolore durante il cammino (foto 2 b).

 
 
ND web design Bologna
realizzazione siti web