Dott. G. Carriere | Ortopedia Bologna, chirurgia della mano Bologna, chirurgia del piede Bologna, ortopedia e chirurgia della mano e del piede Foggia

Le tue domande

fammi una domanda
 
Data: 22/02/2015
Nome: GUENDALINA BONSIGNORE
 
Domanda
buongiorno.sono una donna di 53 anne e sono affetta da circa 3 anni(data dall'entrata in menopausa) da osteoartrosi erosiva di crain. ho avuto subito diagnosticata la malattia e ho iniziato a fare cicli di laser-magneto-terapia. infiltrazioni con acido ialurinico, e quindi terapia classica di antinfiammatori : Mobic e integratori-flexart. al momento posso dirle che stanca di non aver ottenuto risultati volevo saperne di più su un eventuale soluzione chirurgica sia per risolvere il problema estetico ( visto che ho compromessi indici e medi di entrambe le mani) e non meno importante il problema funzionale.
sono una donna che lavora in ufficio, in pubblica amministrazione, lavora ovviamente in casa, in famiglia e cerca di svolgere malgrado forti dolori alle mani tutto ciò che il quotidiano richiede. in attesa di riscontro le anticipo che sarei disposta ad una visita presso il suo studio, anche se vivo a Palermo. grazie, bonsignore guendalina.
palermo 21/01/2014
Risposta
In teoria le possibilità chirurgiche ci sono sempre, bisogna valutare i benefici reali, a breve termine ed a lungo termine.
Bisognerebbe fare una visita e valutare assieme i bisogni estetici e quelli funzionali.
Io ho anche un ambulatorio a Catania sarò lì il 10/3 mattino e pomeriggio il numero è 3937041870 signora Marcella
Cordialmente dottor Gaetano Carriere.
 
Data: 07/02/2015
Nome: Antonella
 
Domanda
Buongiorno, in seguito ad una caduta mi sono recata al pronto soccorso,sul referto c'è scritto ,irregolarità del profilo corticale del quinto metatarso piede dx....cosa significa. Grazie
Risposta
Che ha una sospetta frattura del quinto metatarso Dottor G. Carriere
 
Data: 04/02/2015
Nome: Nicola
 
Domanda
Salve,in seguito ad una caduta in bici ho subito un forte trauma al pollice sx. Dall'eco è risultato quanto segue:
-Integro il flessore del primo raggio ed i tendini estensore breve-abduttore lungo ed estensore lungo del pollice.

-Filiforme il legamento collaterale ulnare dell'articolazione metacarpo-falangea del primo raggio.

-Integro il legamento collaterale radiale dell'articolazione metacarpo-falangea del primo raggio.

-No cisti articolari o tendinea

Vorrei gentilmente sapere da Voi (in attesa di visita) se è da operare? O che terapia dovrò seguire. GRAZIE
Risposta
Se il legamento collaterale ulnare è lesionato probabilmente sarà da operare. Quando è successo?
 
Data: 28/11/2014
Nome: Paolo
 
Domanda
nonostante il diminutivo ho 55 anni, godo di buona salute, seppure il logorio di Torino inizi a risentirlo...
4 anni fa ho distorto banalmente l'indice sinistro.
Son stato operato due anni dopo a Torino al maria adelaide, con scarsi esiti.
Ho ritentato dai "luminari" di Savona a luglio e ora mi trovo un dito davvero anchilosato, senza tatto e con un ritardo nella zona cicatrizzata di assorbimento.
capisco che sia stato avvertito che tutto poteva andarmi male,
ma non fino a questo punto.
Nell'unica nazione rimasta dove la sanità è pubblica, quando inn questi anni si ha qualcosa che non comprometta del tutto l'attività siamo completamente in balia del caso.
Cosa posso fare?
Risposta
E' difficile capire cosa abbia avuto, sicuramente molta sfortuna, certo è che se non hanno risolto la situazione i luminari, sarà proprio difficile. Mi mandi una foto del dito da fermo e dopo flessione. Vediamo di che si tratta. forse potrei anche visitarla a Torino ci sono spesso.
Cordialmente 3387333786
 
Data: 09/09/2014
Nome: paolo
 
Domanda
il 19 luglio per una caduta ho riportato frattura mediale collo femore tipo garden 1 o 2.
nn avendo patologie non fumando e nn bevendo alcolici, età 44 anni, devo temere una necrosi avascolare ? grazie.
Risposta
L'età e la mancanza di fattori di rischio, non sono sfavorevoli. Penso che a quattro mesi dal trauma si scoprirà con una RMN la sua sorte nel frattempo segua le indicazioni dei suoi medici curanti. Cordialmente Dottor Gaetano Carriere
 
Data: 03/09/2014
Nome: Carla
 
Domanda
Buon giorno, ho 53 anni ho battuto con il piede contro una sedia e ho fratturato il v dito tra il 3° medio e 3° prossimale. Dai raggi è risultata una modesta deformazione a limiti netti dei capi articolari della metatarso-falangea del III raggio di tipo artrosico con piccola formazione osteofitosica sul versante laterale del capo metatarsico e ipotrofia calcare diffisa. Accuso anche un dolore alla mano all'interno e specie al mattino s'irrigidisce l'anulare e dopo un po' di ginnastica riprende a funzionare regolarmente. cosa devo fare? Occorrono altre indagini?
Risposta
Per la mano si dovrebbe trattare di una tendinite dei flessori con o senza scatto, per il piede si tratta di un 5° dito varo (l'equivalente dell'alluce valgo), si può operare se le da fastidio.
Per la mano indicati ultrasuoni in H2O se non passa o peggiora intervento.
Cordialmente Dottor Gaetano Carriere
 
Data: 02/09/2014
Nome: Carla
 
Domanda
la rimozione di viti cannulate in una frattura sottocapitata femorale dopo un anno dall'intervento a una persona di 60 anni è consigliata o è necessaria ? grazie per la risposta
Risposta
Se è guarita bene e non ci sono problemi ne attuali ne potenzialmente in futuro può anche tenerle, in caso contrario meglio toglierle.
 
Data: 24/08/2014
Nome: Veronica
 
Domanda
Salve, sono una ragazza di 25 anni attualmente in Cina. Il 30 di luglio a causa di un incidente stradale mi sono fratturata una tibia. La frattura comincia immediatamente sotto il ginoccio per concludersi a circa meta' dela tibia. Il dottore mi ha suggerito l'operazione avvenuto il 5 di agosto. Sono stata dimessa dall'ospedale in data 20 agosto con la rassicurazoine da parte del medico che avrei potuto prendere presto (1 settimana circa) il volo per tornare in Italia. Mi ha inoltre detto che non ho piu' bisogno degli anticoagulanti. Ginocchio gamba e piede pero' continuano a rimanere gonfi (molto meno rispetto al giorno successivo all'operazione, ma comunque gonfi) e legnosi. Tra l'altro quando appoggio il piede a terra (senza pero' mettere su alcun peso) diventa rosso scuro, il dottore dice essere normale, cosi come il gonfiore, e' effettivamente cosi?E per quanto riguarda il volo, posso effettivamente affrontare un viaggio aereo di almeno 11 ore?E gli anticoagulanti non e' un po' presto per smettere?Grazie anticipatamente!
Risposta
Gli anticoagulanti li deve continuare a prendere finchè non camminerà speditamente sulle sua gambe circa 2 mesi dall'intervento.
E' normale che la gamba si gonfi quando l'appoggia a terra. Quello succederà per 30-40 giorni Deve usare le calze elastiche in tutte e due le gambe. Il rischio di embolia polmonare nel viaggio aereo, dovuto a possibili flebiti degli arti inferiori, è alto soprattutto se lei assumeva anche la pillola.
Se può, rimanderei il viaggio di un altro mese, altrimenti dosi raddoppiate di anticoagulanti e preghiere o scongiuri.
In bocca al lupo.
 
Data: 27/05/2014
Nome: silvana oppido
 
Domanda
Buonasera dottore, ho 62 anni e mi hanno diagnosticato una forma di artrosi erosiva di Crain alle mani, che sto curando da cinque mesi con due compresse al giorno di plaquenil ,mobic per dieci giorni al mese e mezza compressa al dì di urbason ma le mani ed in particolare l'indice della mano dx e l'anulare della sx sono gonfi e doloranti. Le chiedo:secondo lei va bene la terapia?E' il caso che venga da lei per una visita?Vivo in Calabria.GRAZIE
Risposta
Io aggiungerei impacchi con argilla Argea della Kiron che può fare ordinare dalla sua farmacia, si mette di sera sulle dita e poi indossi un guanto per tutta la notte, può usarla anche durante il giorno non meno di 5-6 ore.
Sospenderei quanto prima l'uso dell'Urbason che potrebbe alla lunga provocarle dei guai più seri dell'artrosi.
Se non diminuisce il dolore ed il gonfiore entro 1 mese venga a fare una visita. Cordialmente Gaetano Carriere
 
Data: 22/05/2014
Nome: monica
 
Domanda
ho un grave problema alle articolazioni delle mani, credo causa artrosi, alcune dita sono già bloccate e le altre ci stanno provando.
io ho solo 53 anni che posso fare? se vi mando le radiografie oppure se vengo a fare una visita riuscite a fare qualcosa in ultimo ma non meno importante a parte la visita per l'eventuale intervento siete convenzionati con il servizio pubblico.
grazie per l'attenzione.
monica
Risposta
SONO CONVEZIONATO CON IL SERVIZIO PUBBLICO PER L'INTERVENTO , CREDO CHE L'UNICA Possibilità SIA FARE UNA VISITA CON LE RADIOGRAFIE GIà IN SUO POSSESSO. cordialmente G. CARRIERE
 
 1  2  3  4 
ND web design Bologna
realizzazione siti web