Dott. G. Carriere | Ortopedia Bologna, chirurgia della mano Bologna, chirurgia del piede Bologna, ortopedia e chirurgia della mano e del piede Foggia

Le tue domande

fammi una domanda
 
Data: 09/09/2014
Nome: paolo
 
Domanda
il 19 luglio per una caduta ho riportato frattura mediale collo femore tipo garden 1 o 2.
nn avendo patologie non fumando e nn bevendo alcolici, età 44 anni, devo temere una necrosi avascolare ? grazie.
Risposta
L'età e la mancanza di fattori di rischio, non sono sfavorevoli. Penso che a quattro mesi dal trauma si scoprirà con una RMN la sua sorte nel frattempo segua le indicazioni dei suoi medici curanti. Cordialmente Dottor Gaetano Carriere
 
Data: 03/09/2014
Nome: Carla
 
Domanda
Buon giorno, ho 53 anni ho battuto con il piede contro una sedia e ho fratturato il v dito tra il 3° medio e 3° prossimale. Dai raggi è risultata una modesta deformazione a limiti netti dei capi articolari della metatarso-falangea del III raggio di tipo artrosico con piccola formazione osteofitosica sul versante laterale del capo metatarsico e ipotrofia calcare diffisa. Accuso anche un dolore alla mano all'interno e specie al mattino s'irrigidisce l'anulare e dopo un po' di ginnastica riprende a funzionare regolarmente. cosa devo fare? Occorrono altre indagini?
Risposta
Per la mano si dovrebbe trattare di una tendinite dei flessori con o senza scatto, per il piede si tratta di un 5° dito varo (l'equivalente dell'alluce valgo), si può operare se le da fastidio.
Per la mano indicati ultrasuoni in H2O se non passa o peggiora intervento.
Cordialmente Dottor Gaetano Carriere
 
Data: 02/09/2014
Nome: Carla
 
Domanda
la rimozione di viti cannulate in una frattura sottocapitata femorale dopo un anno dall'intervento a una persona di 60 anni è consigliata o è necessaria ? grazie per la risposta
Risposta
Se è guarita bene e non ci sono problemi ne attuali ne potenzialmente in futuro può anche tenerle, in caso contrario meglio toglierle.
 
Data: 24/08/2014
Nome: Veronica
 
Domanda
Salve, sono una ragazza di 25 anni attualmente in Cina. Il 30 di luglio a causa di un incidente stradale mi sono fratturata una tibia. La frattura comincia immediatamente sotto il ginoccio per concludersi a circa meta' dela tibia. Il dottore mi ha suggerito l'operazione avvenuto il 5 di agosto. Sono stata dimessa dall'ospedale in data 20 agosto con la rassicurazoine da parte del medico che avrei potuto prendere presto (1 settimana circa) il volo per tornare in Italia. Mi ha inoltre detto che non ho piu' bisogno degli anticoagulanti. Ginocchio gamba e piede pero' continuano a rimanere gonfi (molto meno rispetto al giorno successivo all'operazione, ma comunque gonfi) e legnosi. Tra l'altro quando appoggio il piede a terra (senza pero' mettere su alcun peso) diventa rosso scuro, il dottore dice essere normale, cosi come il gonfiore, e' effettivamente cosi?E per quanto riguarda il volo, posso effettivamente affrontare un viaggio aereo di almeno 11 ore?E gli anticoagulanti non e' un po' presto per smettere?Grazie anticipatamente!
Risposta
Gli anticoagulanti li deve continuare a prendere finchè non camminerà speditamente sulle sua gambe circa 2 mesi dall'intervento.
E' normale che la gamba si gonfi quando l'appoggia a terra. Quello succederà per 30-40 giorni Deve usare le calze elastiche in tutte e due le gambe. Il rischio di embolia polmonare nel viaggio aereo, dovuto a possibili flebiti degli arti inferiori, è alto soprattutto se lei assumeva anche la pillola.
Se può, rimanderei il viaggio di un altro mese, altrimenti dosi raddoppiate di anticoagulanti e preghiere o scongiuri.
In bocca al lupo.
 
Data: 27/05/2014
Nome: silvana oppido
 
Domanda
Buonasera dottore, ho 62 anni e mi hanno diagnosticato una forma di artrosi erosiva di Crain alle mani, che sto curando da cinque mesi con due compresse al giorno di plaquenil ,mobic per dieci giorni al mese e mezza compressa al dì di urbason ma le mani ed in particolare l'indice della mano dx e l'anulare della sx sono gonfi e doloranti. Le chiedo:secondo lei va bene la terapia?E' il caso che venga da lei per una visita?Vivo in Calabria.GRAZIE
Risposta
Io aggiungerei impacchi con argilla Argea della Kiron che può fare ordinare dalla sua farmacia, si mette di sera sulle dita e poi indossi un guanto per tutta la notte, può usarla anche durante il giorno non meno di 5-6 ore.
Sospenderei quanto prima l'uso dell'Urbason che potrebbe alla lunga provocarle dei guai più seri dell'artrosi.
Se non diminuisce il dolore ed il gonfiore entro 1 mese venga a fare una visita. Cordialmente Gaetano Carriere
 
Data: 22/05/2014
Nome: monica
 
Domanda
ho un grave problema alle articolazioni delle mani, credo causa artrosi, alcune dita sono già bloccate e le altre ci stanno provando.
io ho solo 53 anni che posso fare? se vi mando le radiografie oppure se vengo a fare una visita riuscite a fare qualcosa in ultimo ma non meno importante a parte la visita per l'eventuale intervento siete convenzionati con il servizio pubblico.
grazie per l'attenzione.
monica
Risposta
SONO CONVEZIONATO CON IL SERVIZIO PUBBLICO PER L'INTERVENTO , CREDO CHE L'UNICA Possibilità SIA FARE UNA VISITA CON LE RADIOGRAFIE GIà IN SUO POSSESSO. cordialmente G. CARRIERE
 
Data: 09/05/2014
Nome: luciano
 
Domanda
salve dott mi chiao Luciano ed in breve le descriverò il mio problema.Il 18 dicembre del 2013 incorro in un incidente sul lavoro riportando un truma da schiacciamento mano dx con frattura esposta falange prossimale del 4 dito,lesione del flessore superficiale e lesione dell'esensore parziale.Il giorno dopo mi sottopongono all'intervento con riduzione e sintesi tenorrafia del flessore e dell'estensore sutura della bandelletta radiale.Mi steccano il dito per 35 giorni con le relative cure faccio fisiokinesiterapia niente il dito rimane gonfio e dolorante.Faccio altre lastre ed il medico mi parla di pseudoartosi mi sottopongo al secondo intervento courettage focolaio psa sostituto osseo finceramica in granuli sintesi con placca e viti e stecca per 35 giorni.Mi sottopongo ad un controllo radiografico e risulta una scarsa formazione di callo osseo a tale livello concomitano micro spot rx opachi nel contesto dei tessuti molli. irregolarità del profilo corticale interno della falange prossimali(esiti consolidati di frattura?)Dott cosa posso fare?
Risposta
Mi invii una radiografia recente e la prima del trauma, il dito si muove? Non credo
 
Data: 09/05/2014
Nome: luciano
 
Domanda
salve dott mi chiao Luciano ed in breve le descriverò il mio problema.Il 18 dicembre del 2013 incorro in un incidente sul lavoro riportando un truma da schiacciamento mano dx con frattura esposta falange prossimale del 4 dito,lesione del flessore superficiale e lesione dell'esensore parziale.Il giorno dopo mi sottopongono all'intervento con riduzione e sintesi tenorrafia del flessore e dell'estensore sutura della bandelletta radiale.Mi steccano il dito per 35 giorni con le relative cure faccio fisiokinesiterapia niente il dito rimane gonfio e dolorante.Faccio altre lastre ed il medico mi parla di pseudoartosi mi sottopongo al secondo intervento courettage focolaio psa sostituto osseo finceramica in granuli sintesi con placca e viti e stecca per 35 giorni.Mi sottopongo ad un controllo radiografico e risulta una scarsa formazione di callo osseo a tale livello concomitano micro spot rx opachi nel contesto dei tessuti molli. irregolarità del profilo corticale interno della falange prossimali(esiti consolidati di frattura?)Dott cosa posso fare?
Risposta
Mi invii una radiografia recente e la prima del trauma, il dito si muove? Non credo
 
Data: 05/05/2014
Nome: maria pia
 
Domanda
Buonasera dottore volevo chiederle se l' intervento per il dito a martello e' a pagamento o puo' essere eseguito ambulatorialmente e se e' a pagamento il costo.Grazie.
Risposta
L'intervento sul dito a martello al piede si può fare in day surgery senza necessita di permanenza notturna in ospedale.
L'intervento non è a pagamento, se risiede in alcune regioni ed in provincia di Bologna. Altrimenti se è residente in alcune regioni o province diverse da quella di Bologna è a pagamento il costo si aggira intorno ai 1500 euro tutto compreso.
Cordialmente Dottor Gaetano Carriere
 
Data: 15/03/2014
Nome: danilo
 
Domanda
Buongiorno dr Carrieri mi hanno consigliato di rivolgermi a lei (Chiara un'amica di una mia amica per un problema alla mano sx forse tendinite estensori ma il mio medico non ne èdel tutto convinto, ho fatto un'eco ed ho una richiesta x visita ortopedica, volevo sapere se lei visita tramite USl a villa erbosa o san lazzaro o privatamente e se fosse possibile essere ricevuto da lei il martedi, mio unico giorno libero.
Mille grazie Danilo
Risposta
Visito a villa erbosa con usl dalle 13.30 alle 14.00 il mercoledì a villa erbosa previo app. Cup non nominale.
altrimenti a pagamento il martedì a castel san pietro tel 051943330
 
 1  2  3  4 
ND web design Bologna
realizzazione siti web